Conservare e restituire: il restauratore Battisti racconta i lavori sulla chiesa di Santa Maria Lauretana in Moletano

Un lavoro meticoloso e certosino quello del restauratore di opere d’arte. A raccontarcelo è Simone Battisti, che in questo periodo si sta occupando del salvataggio di una piccola chiesetta della frazione Moletano di Amatrice, Santa Maria in Lauretana, per la quale nella prima ricognizione dopo il sisma era stata deliberata la demolizione totale. Una decisione alla quale la diocesi di Rieti si è fermamente opposta, al fine di far sopravvivere un edificio di culto in un luogo pressochè raso al suolo dalle scosse sismiche.

«Sono stato incaricato dalla diocesi di Rieti insieme a una ditta tecnica romana della messa in sicurezza dell’altare ligneo e dell’affresco principale che raffigura la Vergine con Bambino. Nel caso specifico, la chiesa era a fortissimo pericolo di crollo, tanto che il retro risultava completamente distrutto dal terremoto e il restrostante muro a sacco era in forte pericolo».
Una volta effettuate le delicate operazioni di messa in sicurezza attraverso un sistema a tubi giunti, i restauratori hanno avuto modo di accedere all’interno dell’edificio e arrivare fisicamente a contatto con l’opera senza mettere a rischio la propria incolumità.

«Dopo aver ricevuto le opportune autorizzazioni dal Ministero abbiamo potuto iniziare il nostro lavoro di messa in sicurezza, prima dell’affresco attraverso un bendaggio di velinatura, e poi procedendo allo stacco e, successivamente, alla sezionatura del manufatto ligneo per poi poterlo dunque spostare e porre al sicuro nei depositi preposti».

La chiesa è attualmente puntellata a causa di lesioni molto importanti, con la parte del timpano quasi completamente crollata. Gravando pesantemente sull’altare presentava un grave rischio di crollo e di instabilità. All’interno della chiesa di Santa Maria in Lauretana è presente un’edicola votiva, «che potrebbe essere certamente stata trasportata di peso con affresco e muratura nell’edificio, come è anche probabile che sia stata la stessa chiesa ad essere edificata intorno all’edicola. Non è possibile avere certezze in merito, tuttavia la prima ipotesi è molto più verosimile poichè in corrispondenza di questa edicola – o meglio lunetta, per usare il gergo tecnico più appropriato -, nel retro della chiesa è presente un incavo che presuppone il suo posizionamento. Nella stessa fase di apposizione dell’edicola fu anche realizzato un affresco che abbiamo scoperto in fase di smontaggio dell’altare ligneo». Un affresco “ritrovato” visibile solo in parte, coperto quasi sicuramente dopo il posizionamento dell’edicola: «Si tratta di un’usanza molto frequente nell’Appennino, dove erano frequenti casi di “miracolistica” che davano luogo a costruzioni di lunette che poi venivano spesso spostate e traslate da un luogo all’altro con tutta la muratura retrostante».

Una volta spostato l’altare e tolto l’affresco, si è in attesa delle imminenti autorizzazioni per mettere in sicurezza la porzione di dipinto scoperta che si è deciso di consolidare nel muro stesso, nonchè i basamenti delle due colonne venute alla luce con capitelli sicuramente corinzi, a giudicare dai frammenti raccolti dai restauratori. La pulizia di un affresco richiede una procedura particolare, «si cominica con il togliere le polveri incoerenti. Poi, attraverso una resina acrilica e un velo di garza particolare che viene apposta sopra con un pennello, l’affresco può dirsi messo in sicurezza e si può procedere con la parte retrostante, detta arriccio, che è la prima fase, fondamentale, della realizzazione di un affresco».

Un lavoro emozionante, che al di là della tecnica necessita di grande passione e responsabilità, al fine di divulgare al meglio alle nuove generazioni quanto di bello e prezioso riserva l’arte italiana.

Fotocronaca dei sopralluoghi

[13.10.2016] Sopralluogo a Santa Maria Lauretana in Moletano

[25.11.2016] Sopralluogo a Santa Maria Lauretana in Moletano

[28.12.2016] Sopralluogo a Santa Maria Lauretana in Moletano

[20.01.2017] Sopralluogo a Santa Maria Lauretana in Moletano

[20.04.2017] Sopralluogo a Santa Maria Lauretana in Moletano

[14.09.2017] Sopralluogo a Santa Maria Lauretana in Moletano

[15.06.2018] Sopralluogo a Santa Maria Lauretana in Moletano